Azioni sul documento
logo museo napolibeniculturali
Azioni sul documento

Premio "Decio de Lorentiis". Edizione 2008.

creato da Medica Assunta Orlando Ultima modifica 08/01/2009 18:30

Cerimonia Ufficiale di Assegnazione dei Riconoscimenti Scientifici e del Premio

Cosa Paletnologia Premio de Lorentiis Premiazione Tesi di Laurea
Quando 19/12/2008
da 18:30 al 20:00
Dove Museo Civico di Maglie
Persona di riferimento Dott.ssa Medica Assunta Orlando, Direttore del Museo e della Biblioteca
Indirizzo e-mail per contatti
Recapito telefonico per contatti +39 0836 485820
Partecipanti Comitato Organizzatore: Dott. Antonio Fitto, Sindaco della Città - Dott.ssa Medica Assunta Orlando, Direttore del Museo - Componente della Famiglia Fitto-de Lorentiis. -, /, Comitato Scientifico del Premio: Prof. Marisa Carrozzo, Università di Lecce - Prof. Paolo Sansò, Università di Lecce - Prof. Angelo Varola, Università di Lecce - Dott.ssa Medica Assunta Orlando, Direttore del Museo - / Introdurrà il Se. Prof. Giorgio De Giuseppe.
Aggiungi l'evento al calendario vCal (Windows, Linux)
iCal (Mac OS X)

Il Comitato Scientifico del Premio, presieduto dalla Professoressa Marisa Carrozzo, Direttore dell’Osservatorio di Fisica, Chimica e Scienze Ambientali dell’Università del Salento, rappresentato per la Paletnologia dal Direttore del Museo Civico di Maglie, dott.ssa Medica Assunta Orlando, specialista in Archeologia preistorica, per la Geologia e Geomorfologia del Quaternario dal Prof. Paolo Sansò, docente di Geomorfologia presso l’Università di Lecce e per la Paleontologia dal Prof. Angelo Varola, responsabile del Museo dell’Ambiente della stessa Università, a seguito della valutazione di 9 produzioni di tesi di laurea, pervenute dalle più prestigiose Università italiane in merito a tali studi, Pisa, Roma, Ferrara, Bari e Lecce, ha assegnato il prestigioso Riconoscimento Scientifico del Premio alle seguenti Tesi di Laurea:

I reperti paleo-mesolitici di Masseria Malapezza (Melendugno – Le): database e interpretazione, discussa dalla Dott.ssa Sara Dell'Anna presso l’Università degli Studi di Lecce, di argomento paletnologico; essa prende in esame uno dei periodi meno conosciuti della preistoria salentina: le fasi conclusive del cataglaciale wurmiano e i momenti iniziali dell’Olocene alla vigilia delle prime manifestazioni neolitiche nel nostro territorio, analizzando i materiali litici di superficie raccolti presso Torre Sant’Andrea e custoditi presso il laboratorio di Paletnologia dell’Università di Lecce.

Il sito neolitico de Le Grottelline (Spinazzola, Bari), analisi dei materiali ceramici e degli intonaci, discussa dalla Dott.ssa Roberta Lorenzi presso l’Università degli Studi di Pisa. Il lavoro si inserisce nel dibattito sulla neolitizzazione dei territori interni, esaminando i materiali provenienti da un piccolo abitato del primo neolitico dell’entroterra Barese, indagato da Renata Grifoni Cremonesi dell’Università di Pisa, e aggiungendo nuovi dati sulle abitazioni a pianta rettangolare che cominciano a caratterizzare un ampio territorio apulo-materano.

Gli Eurhinodelphinidae (Cetacea, Odontoceti) miocenici della Pietra leccese. Descrizione e inquadramento filogenetico, discussa dal Dott. Federico ORLANDI, presso l’Università degli Studi di Pisa, lavoro che prende in esame gli antenati fossili degli attuali delfini provenienti dalla Pietra leccese, dandone una necessaria sistemazione e un nuovo e più articolato inquadramento filogenetico, arricchito da nuove specie.


Premio
Rappresentato da un’ opera d’arte orafa, raffigurante il logo del Museo e realizzato con 110 gr. d'argento su base di legno di ulivo, per complessivi 15 cm di altezza, da un giovane design salentino, il Riconoscimento è stato consegnato ai tre giovani studiosi nella Cerimonia Ufficiale del  19 dicembre 2008.  Esso sottolinea il valore scientifico di queste tre produzioni - tutte caratterizzate da ottime conoscenze e pazienti e rigorose metodologie di analisi - le quali si inseriscono, arricchendone i quadri, in tre diversi settori di indagine e di ricostruzione storica degli ambienti e del popolamento umano più antichi del Salento e della Puglia.

Tra questi il Comitato Organizzatore del Premio, presieduto dal Sindaco, dott. Antonio Fitto, dalla Signora Claudia de Lorentiis, sorella dello scomparso Direttore Decio e dal Direttore del Museo, dott.ssa Medica Assunta Orlando, ha proclamato vincitricela dott.ssa Roberta Lorenzi, consegnandole  il Premio di € 1.200,00,

Vai al Premio

« aprile 2017 »
do lu ma me gi ve sa
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30
 

Comunità Europea Interreg Italia-Albania Regione Puglia Ministria e turizmit, kultures, rinise dhe sporteve Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia Tecnopolis Novus Ortus

Questo sito è conforme ai seguenti standard:

Sezione 508 WCAG
XHTML valido CSS valido
Consultabile con qualsiasi browser